Vacanze estive 2012? Sarà mordi e fuggi


Pochi giorni, nessuna follia, anche per colpa dei continui aumenti dei prezzi che non mancheranno nemmeno quest'anno. Le vacanze degli italiani nell'estate 2012? Si accorceranno, ma non per questo costeranno meno. Lo sostiene uno studio di Federconsumatori che stima in un misero 35% il numero totale delle famiglie italiane che si concederanno vacanze nell'estate ormai alle porte.

Si tratta di "un dato drammatico, che mette in evidenza la situazione di difficoltà, non agevolata dal continuo aumento di tasse, prezzi e tariffe". Già, i prezzi. Perché ancora una volta dovremo affrontare aumenti che complessivamente supereranno il 3%, ma in alcune tipologie di prodotti saranno anche molto più elevati: i rincari dei carburanti (+12%), quelli dei pedaggi autostradali (+4%) senza dimenticare quelli degli autogrill e dei generi alimentari in generale (+5%).

Il consiglio dell'associazione dei consumatori per i vacanzieri non è inedito, ma quest'anno come non mai è utilissimo: acquistare "in città" e prima della partenza tutti i prodotti necessari in vacanza per evitare di dover affrontare i prezzi rincarati ad hoc per il turista nelle località di mare e di montagna che si intende visitare. Ad ogni modo muoversi con una famiglia media di quattro persone potrebbe arrivare a costare in media quasi 3500 euro: in quanti potranno permetterselo?

Foto | © TM News

  • shares
  • +1
  • Mail