Borsa Milano chiude in calo in linea con i mercati UE

Lo spread Btp/Bund chiude a 234 punti base, sui livelli dell'ultima seduta.

I mercati europei chiudono tutti in ribasso con la Borsa di Milano che registra le minori perdite e Parigi le massime (-0,75%). Succede che, già archiviata la vittoria di Angela Merkel alle elezioni tedesche, torna la preoccupazione per le prossime mosse della Federal Reserve Usa sulla politica monetaria, dopo che il presidente della Fed di St.Louis ha detto che non è del tutto scongiurato nel breve termine un rallentamento del programma di stimolo all’economia statunitense da parte della banca centrale.

A Wall Street, due ore dopo la chiusura dei listini europei, il Dow Jones è sotto dello 0,22% e il Nasdaq dello 0,29%. A Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede a fine seduta “solo” lo 0,32%, a 17.913 punti, grazie alla buona tenuta del comparto bancario, che beneficia del calo dello spread, e degli acquisti su Finmeccanica e Telecom. La prima fa segnare un rialzo del 4,2% a 4,71 euro sull'ipotesi di scorporo di Ansaldo Breda, Energia e Sts al fine di trovare nuovi soci.

Il titolo di Telecom è stato invece protagonista di un rush finale nell'ultima ora di contrattazioni salendo del 3,42% a 0,59 euro nel giorno in cui IntesaSanPaolo, azionista del colosso delle tlc, ha il consiglio di gestione relativo al dossier sul futuro del gruppo. Il viceministro allo Sviluppo economico Antonio Catricalà ha smentito che la Cdp si appresterebbe a fare un investimento diretto nell'operatore telefonico.

Sul secondario il differenziale Btp/Bund si attesta a fine giornata operativa a 234 punti base, stabile su venerdì scorso, con tasso sul decennale del Tesoro al 4,25%. Lo spread Bonos/Bund chiude a 235 punti base con rendimento del decennale iberico al 4,26%.


Piazza Affari apre in calo. FTSE Mib -0,35%


La borsa di Milano

apre in ribasso la prima seduta della settimana. A Piazza Affari il primo indice Ftse Mib cede lo 0,35%, a 17.906 punti. Un trader commenta con l'agenzia Reuters:


Assistiamo a un avvio tranquillo. Le elezioni in Germania sono andate come nelle attese e lo spread è in discesa

In lieve rialzo il settore bancario fatta eccezione per Mps, alla vigilia del Cda sul piano industriale, e Banca popolare di Milano in scia all'ipotesi (di stampa) di un accantonamento del progetto di trasformazione della popolare in Spa.

Nel resto del Vecchio Continente Londra apre in leggero rialzo ma poi vira in negativo (-0,28%), stessa cosa per Francoforte che a un'ora e mezza dall'inizio delle contrattazioni si aggira sulla parità, così come come Parigi.

Il differenziale Btp/Bund tedeschi decennali equivalenti viaggia sui 235 punti base e con rendimento del Btp al 4,29% mentre lo spread tra il Bonos spagnolo e il Bund si attesta a 236,5 punti base con tasso del titolo iberico al 4,305%.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail