Borsa Milano chiude in rialzo | FTSE MIB sopra quota 18mila. Telecom +1,69%

Lo spread Btp/Bund chiude in rialzo a 240 punti.

Chiusura positiva per la Borsa di Milano con l'indice Ftse Mib che guadagna lo 0,85% sopra quota 18.000 punti (a 18.064) e l'All Share lo 0,71% a 19.096,67 punti.

Il titolo Telecom sale dell’1,69%, a 0,60 euro, dopo l'operazione di riassetto che vede Telefonica assumere la prevalenza nell'azionariato sui soci italiani di Telco, che sono IntesaSanpaolo Generali e Mediobanca, e una valorizzazione di Telecom Italia a 1,08 euro ad azione.

Il titolo aveva sfiorato in giornata il 5% a 0,619 euro. Forti gli scambi: 546 milioni di pezzi pari al 4,07% del capitale rispetto ai 145 milioni abituali. La quotazione del titolo dunque migliora ma rimane lontana da 1,09 euro. L’operazione comunque non passerà dal mercato, perché non richiede lo svolgimento di un'Opa (Offerta pubblica di acquisto). Ora gli occhi sono puntati sul Cda dell’azienda, il cui controllo ormai non è più italiano, il 3 ottobre, quando verrà presentato il piano industriale.

Piazza Affari segna oggi la migliore performance sui listini del Vecchio Continente con i mercati che restano cauti anche in attesa delle scelte di Angela Merkel sui partner di coalizione che formeranno il nuovo governo tedesco. Francoforte sale dello 0,34%, Londra dello 0,21%, Parigi dello 0,56% e Madrid dello 0,64%.

Sul mercato dei titoli di Stato lo spread Btp/Bund chiude a 240 punti, dai 234 di ieri, per un tasso del Btp 10 anni in lieve rialzo al 4,24%. Il differenziale Bonos spagnoli/Bund è a 242 punti base con rendimento dei decennale iberico al 4,26%.

Piazza Affari apre positiva: focus su Telecom Italia

Aprono positive la principali piazza finanziarie europee con ricoperture scattate dopo le perdite di ieri. Alla Borsa di Milano il primo indice Ftse Mib sale dello 0,17% a 17.939 punti e All-Share della stessa percentuale a 8.995 punti.

Telecom Italia ha aperto in forte rialzo (+3,05%), dopo la notizia che parlerà spagnolo: agli iberici di Telefonica andrà il 66% di Telco, la holding che controlla appunto Telecom con il 22,4% del capitale. Dopo un’ora di contrattazioni l’entusiasmo sul titolo del gruppo cala (+0,5) ma salgono i titoli dei soci italiani di Telco, Mediobanca e Generali sopra l'uno per cento, Intesa dello 0,8%.

In Asia le Borse hanno invece chiuso la seduta in rosso, penalizzate dal rialzo dello yen nelle ultime 3 sedute. La borsa di Tokyo ha perso lo 0,07%, Hong Kong lo 0,87%, Shanghai che è ancora aperta sta cedendo lo 0,68%.

Lo spread Btp/Bund apre stabile a 234 punti, con rendimento del decennale italiano al 4,25%.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail