Comprare casa? Servono 150 stipendi


Si tratta di un'approssimazione, ma è certamente significativa. Secondo Il Sole 24 Ore se negli '70 per comprare una propria abitazione principale servivano in media da 70 a 100 retribuzioni oggi sono necessarie un numero di retribuzioni variabile fra le 90 e le 150. Un bel salto in avanti che coniuga due fenomeni innegabili: il calo delle retribuzioni (o almeno del loro potere d'acquisto) e la crescita del prezzo degli immobili.

I dati si riferiscono ovviamente ai dati di una "famiglia tipo" e a ben vedere parliamo, allo stato dell'arte, di una tipologia che comincia a divenire sempre più rara (soprattutto in prospettiva) trattandosi di "un nucleo familiare nel quale siano presenti due stipendi per complessivi 3500 euro netti mensili". Per una famiglia del genere sono necessari 140 stipendi per comprare casa a Roma e 120 per una a Milano. Proibitivo, o quasi.

Le due maggiori città sono certamente le più care, ma anche guardando la classifica degli altri grandi centri abitati c'è poco da ridere. A Venezia sono necessari 9,2 anni di stipendi per acquistare casa, alle sue spalle c'è Firenze con 9, Bologna con 7,9, Verona con 7,3, Bolzano con 7,2, Genova con 6,7. Fra le grandi metropoli la meno cara è Napoli è al nono posto con 6,5 anni mentre fra i principali capoluoghi di provincia troviamo Oristano dove bastano appena 2,2 anni di stipendi per assicurarsi un appartamento.

  • shares
  • +1
  • Mail