Terremoto in Emilia - Intesa stanzia 250 milioni di euro per finanziamenti

Scritto da: -


Non si tratta esattamente di beneficenza, ma in tempi di stretta creditoria si tratta comunque di una buona notizia. Dopo l’invito dell’ABI il gruppo Intesa Sanpaolo ha comunicato di aver rafforzato il suo impegno nell’aiutare le famiglie e gli operatori economici colpiti dal sisma nelle province di Ferrara, Modena, Bologna, Reggio Emilia, Mantova e Rovigo. Secondo il comunicato le risorse extra accantonate per intervenire in quelle realtà ammontano a 250 milioni di euro.

Questi denari saranno destinati a speciali finanziamenti (inizialmente erano previsti “solo” 50 milioni) che abbiano la finalità di ripristinare o ricostruire strutture danneggiate dal sisma. Parte di questi saranno “prestati” con un pagamento delle rate dilazionati di 24 mesi per permettere alle aziende e ai privati di “rimettersi in piedi” prima di dover affrontare una spesa che non poteva non essere imprevista vista la natura della devastante calamità che le ha colpite.

Intesa Sanpaolo, Carisbo, Banca CR Firenze e Cassa di Risparmio del Veneto garantiscono inoltre una moratoria fino a 12 mesi sulle rate dei mutui e leasing almeno per gli immobili che hanno subito danni, senza modificare le condizioni. Nelle singole agenzie verranno valutate le possibilità di aperture di linee di credito in conto corrente straordinarie per i prossimi 12 mesi, trasformabili in mutui a medio termine.

Marco Morelli, Dg di Intesa, ha spiegato il senso di queste iniziative:

Intesa Sanpaolo, Carisbo, Banca CR Firenze e Cassa di Risparmio del Veneto si confermano banche del territorio e vogliono esprimere la loro concreta vicinanza alle famiglie e alle aziende che alle difficoltà create dalla presente congiuntura aggiungono i nuovi gravi problemi creati dal terremoto. Il sisma ha fra l’altro colpito anche alcune nostre filiali ed è stato quindi indispensabile realizzare un piano di emergenza per garantire la miglior operatività bancaria in un contesto così difficile.

Foto | © TM News

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.