Chi ha paura del Visco? (tassa sulle rendite e euroritenuta a confronto)

visco euroritenuta

La tassa sulle rendite finanziarie non fa paura a tutti.

A chi non fa paura?

1) A chi non investe.

2) A tutti quei clienti, del private banking estero o esterovestito, che hanno deciso di alloggiare le proprie profumate ricchezze in tiepidi (si fa per dire) paradisi fiscali.

Solo in Canton ticino, a titolo d'esempio, il patrimonio italiano viene stimato di circa 300 miliardi di euro.

Dal primo luglio 2005 é entrata in vigore la cosiddetta euroritenuta, una tassa che grava sui capitali non dichiarati dei cittadini Ue che possiedono la loro ricchezza clandestinamente oltre frontiera. I Paesi terzi coinvolti sono cinque Svizzera, San Marino, Monaco, Andorra e Liechtenstein. Oltre ad essi, dieci territori associati o dipendenti di alcuni Paesi dell'Unione e cioè Guernsey, Isola di Man e Jersey, le Antille olandesi, Aruba, Anguila, le Isole Vergini britanniche, le Cayman, Montserrat, Turcs e Caicos Islands.

L'euroritenuta del 15% grava sui cittadini Ue, non residenti nel paese in cui detengono la loro ricchezza, che non rinunciano al segreto bancario. L'imponibile sono i redditi sugli interessi bancari e sugli investimenti obbligazionari mentre sono esclusi quelli sulle plusvalenze azionarie.

I primi dati sul primo semestre di applicazione dell'euroritenuta (1°luglio-31 dicembre 2005) parlano di un gettito complessivo pari a 213 milioni di euro per un capitale implicito di 142 miliardi di euro.

In svizzera il gettito secondo il dipartimento federale, é stato pari a 100 milioni, il 26,5% degli introiti arriva dalla clientela italiana.

Dati modesti se si considera che nella sola Confederazione elvetica i patrimoni gestiti sono pari a 2.770 miliardi di euro mentre il capitale implicito sul gettito arriva a 67 miliardi.

Una delle spiegazioni possibili é la seguente: chi é disposto a correre i rischi tipici dei paradisi fiscali scavalca l'Eurotax intestando il patrimonio ad una offshore un atto che può costare 1500 dollari più qualche spesuccia.

  • shares
  • +1
  • Mail