Esodati: la Fornero minaccia l'Inps

Scritto da: -

Incredibile, ma vero. Il ministro Elsa Fornero minaccia, senza tanti giri di parole, il licenziamento dei vertici dell’Inps rei di aver reso (finalmente) note le loro stime sul numero dei lavoratori esodati. La storia è fin troppo semplice. Il decreto Salva Italia e il seguente Milleproroghe hanno apportato modifiche sostanziali al settore pensionistico, l’hanno fatto senza tenere conto di quei lavoratori che avevano raggiunto prima del 31 dicembre dello scorso anno un accordo per lasciare l’azienda in anticipo ricevendo, al termine del periodo di mobilità, la pensione dall’Inps.

I sindacati hanno più volte fatto notare all’esecutivo che andavano previsti dei fondi per coprire queste esigenze, il ministro Fornero ha assicurato che sarebbe stato così, poi la scelta di presentare ugualmente un decreto che riconosce il numero degli esodati per i quali c’è copertura finanziaria a 65mila. Una follia secondo le organizzazioni sindacali che avevano parlato di “più di 300 mila”.

Dopo settimane di silenzio è intervenuta sulla questione l’Inps che ha fornito la sua stima “gli esodati sono 392 mila“. In un paese normale il ministro Fornero sarebbe finita nel mirino: com’è possibile ignorare il fatto che 328 mila ex lavoratori si ritroveranno, allo stato attuale dell’arte, senza pensione e senza stipendio? Invece no, la colpa è dei vertici dell’Inps che hanno diffuso le cifre vere: “Se fossimo in un settore privato questo sarebbe un motivo per riconsiderare i vertici. Siamo in un settore pubblico, ci sono le leggi e c’è il parlamento e tutte queste procedure vanno rispettate”, queste le parole del ministro.

Secondo la Fornero i dati “sono parziali” e così diffusi ingenerano caos sociale. Eppure le cifre reali non vengono fornite, il governo chiama i 65 mila inclusi nel precedente decreto non “esodati” ma “salvaguardati” confermando che il numero del primo insieme è certamente superiore, però non è dato sapere di quanto e non è dato sapere quanto e come entreranno ancora loro nell’insieme dei “salvaguardati”. Il malcontento sociale lo provoca chi lascia ex lavoratori in questa situazione o chi lo comunica?

Foto | © TM News

Vota l'articolo:
3.96 su 5.00 basato su 23 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.