Redditometro: stop ai controlli per il 2013

Marcia indietro sugli accertamenti per il 2013. Il direttore dell'Agenzia delle Entrate Attilio Befera: "mancano i dettagli tecnici". Pesano le recenti pronunce della magistratura contro la legittimità del redditometro.

Il redditometro rimane al palo, almeno per il 2013. Proprio nel giorno in cui nelle cassette postali dei contribuenti in odor di evasione sarebbero dovute arrivare le prime 35mila lettere del Fisco ecco, a sorpresa, lo stop.

Per quale motivo lo ha spiegato ieri lo stesso direttore dell’Agenzia delle Entrate Attilio Befera. Intervenendo a un convegno al Salone nautico di Genova, Befera ha detto che sarà impossibile per quest’anno realizzare i primi 35mila controlli fiscali che erano già in programma con il nuovo redditometro, lo strumento di accertamento sintetico del reddito, che misura la congruità tra quanto speso e quanto dichiarato:

quest’anno sicuramente non riusciremo a fare i 35 mila controlli previsti. Abbiamo le ultime piccolissime cose da sistemare e il numero significativo di controlli lo faremo l’anno prossimo

Il redditometro è insomma ancora in fase di “assestamento”.


siamo già a ottobre e per partire mancano gli ultimi dettagli tecnici.

Befera attende il parere del Garante della privacy sulla questione dell’ingerenza del redditometro nella sfera personale del contribuente. Recentissimamente la Corte di Cassazione ha dichiarato illegittimo un accertamento fatto a mezzo redditometro dando ragione a un coppia di contribuenti finiti, a torto, sotto la lente dell'Agenzia delle Entrate.

Tutto rinviato all’anno prossimo quindi. Befera non ha dato altre indicazioni sui tempi ma ha aggiunto che: 

Il Fisco non ha nulla contro la ricchezza, ma quel che interessa non è fare tanti controlli ma un’azione di compliance che il redditometro deve stimolare.

Il redditometro, secondo quest'ultima interpretazione, dovrebbe cioè assolvere più a una funzione di deterrenza che essere un mezzo di contrasto vero e proprio di un’evasione fiscale già realizzata.

  • shares
  • +1
  • Mail