Rincari Iva anomali? Fotografa il prezzo

Al via la campagna di Adusbef e Federconsumatori.

Contro le prime segnalazioni di rincari anomali a seguito dell’aumento dell’Iva, al 22%, dall'uno ottobre, Adusbef e Federconsumatori invitano i clienti a fotografare i prezzi dei prodotti che sembrano troppo cari, in modo da scoprire i "cattivi venditori". I negozianti furbetti insomma.

I Consumatori avvertono:

Se alcune catene ed esercenti si sono impegnati a contenere l'effetto Iva, ci sono anche molti commercianti pronti a lucrare a spese dei cittadini.

Fotografa il prezzo è il proprio il nome dato alla campagna lanciata dalle due associazioni per smascherare i rincari che nulla hanno a che fare con l’aumento dell’aliquota Iva ordinaria mentre il potere d’acquisto degli italiani ha già toccato il fondo.

I presidenti di Adusbef e Fedeconsumatori, Elio Lannetti e Rosario Trefiletti, invitano tutti i cittadini a fare la foto dei prezzi:


più assurdi applicati all'indomani dell'aumento Iva, specificando il negozio presso il quale tale prezzo è applicato e, qualora fosse disponibile, facendo il confronto con il prezzo applicato in precedenza.

Le foto saranno poi caricate su:


un'apposita gallery (sia sui nostri siti Internet che sui social network) e redigeremo un elenco dei "cattivi venditori" per mettere in guardia i cittadini da tutti i commercianti che tentano di fare i furbi.

Gli eventuali casi di applicazione di prezzi scorretti saranno segnalati alla autorità competenti per le dovute verifiche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail