Crollo record dei prestiti a famiglie e imprese

Credit crunch: i dati di Palazzo Koch relativi allo scorso mese di agosto.

Bankitalia registra ad agosto 22013 un crollo record dei prestiti destinati al settore privato, cioè a famiglie e imprese. Tale tipo di finanziamenti, spiegano da Palazzo Koch, sono scesi su base annua, del 3,5% (dal -3,3% di luglio).

Nel dettaglio i prestiti alle famiglie sono calati dell'1,2% sull’anno (-1,1% a luglio) e quelli alle società non finanziarie del 4,6% (-4,1% a luglio), sempre su base tendenziale.

I tassi d'interesse sui prestiti, e comprensivi delle spese accessorie, erogati ad agosto alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono stati uguali al 3,91%, dal 3,96% del precedente luglio. I tassi sulle erogazioni di credito al consumo sono invece saliti al 9,64% dal 9,52 per cento a luglio.

I tassi d'interesse sui nuovi prestiti a società non finanziarie e di importo fino a 1 milione di euro sono pure in salita, al 4,50% dal 4,41% di luglio mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore al milione si sono attestati ad agosto al 2,86%, dal 2,96% precedente.

I tassi passivi sul complesso dei depositi sono in lievissimo calo, all'1,04% dall’1,05% di luglio. Ieri il governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, durante la presentazione del Rapporto sul sistema finanziario italiano della Fondazione Rosselli, aveva invitato le banche a ridurre la loro esposizione nei BTp, aumentando invece il sostegno a famiglie e imprese.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail