BTp Italia da record: collocamento chiuso con ordini per 22,3 miliardi

Il taglio minimo previsto per il nuovo BTp quadriennale è di mille euro. Il Tesoro ha chiuso l'offerta in anticipo visto il boom degli ordini. Le caratteristiche del titolo.

Il collocamento del quinto BTp Italia, aperto il 5 novembre, ha raggiunto i 22,3 miliardi ed è stato chiuso alle 14 di oggi, segnando un nuovo record per l'emissione del titolo quadriennale dedicato soprattutto ai piccoli risparmiatori, ma che non è stato per niente snobbato neanche dagli investitori istituzionali, italiani ed esteri.

Nelle emissioni precedenti del titolo a quattro anni il Tesoro aveva raccolto più di 44 miliardi di euro. L’appeal del BTp Italia gioca sul fatto che il suo rendimento ha ottime probabilità di essere maggiore di quello degli altri titoli di Stato con uguale durata.

I Buoni del Tesoro poliennali a tasso fisso con scadenza a novembre 2017 (la stessa del Btp Italia) garantiscono un rendimento sotto il 2,5% (2,1% al netto delle tasse). Il Btp Italia ha invece una cedola pari ad almeno il 2,15% lordo, e che il Tesoro può anche alzare al termine della fase di emissione, a cui viene aggiunto il tasso di inflazione del Belpaese, prezzi dei tabacchi esclusi.

Se l’inflazione si manterrà come oggi intorno all'1,5-2%, il rendimento lordo del Btp Italia sarà quindi compreso tra il 3,65% e il 4,15% (2,15% + 1,5-2%), cioè il 2,7-3,2% al netto delle tasse.

Titoli di Stato, boom di richieste per il nuovo BTp Italia

5 ottobre 2013 - Successo di richieste per il nuovo titolo obbligazionario quadriennale del Tesoro: per il BTp Italia trascorse neanche due ore dall’apertura dell’offerta, oggi, sono già arrivati ordini per 5,9 miliardi di euro distribuiti su più di 80mila contratti.

Se si continuerà su questo ritmo il Mef potrebbe tranquillamente chiudere l'operazione in anticipo, domani alle 14, senza protrarla fino a venerdì, come inizialmente previsto.


Il nuovo titolo con godimento 12 novembre 2013 e scadenza novembre 2017 e indicizzato all'inflazione italiana dà una cedola reale minima di 2,15%. Per conoscere il rendimento annuo definitivo, in ogni caso sempre superiore alla cedola, si dovrà aspettare la fine della raccolta degli ordini.

Se il Tesoro stasera deciderà di sospendere in via anticipata il collocamento gli investitori potranno lo stesso continuare a sottoscrivere l'emissione presso gli sportello bancari o postale, a tramite il canale online fino a domani mattina. Il taglio minimo previsto è di mille euro, quello massimo 500mila euro. Gli investitori privati che terranno i titoli in portafoglio fino alla naturale scadenza otterranno un "premio" dello 0,4% si legge in una nota del Ministero dell’economia e delle finanze.

  • shares
  • +1
  • Mail