Borsa, Twitter debutto da record a Wall Street: +92%

Il titolo del social di microblogging fa registrare un debutto da record alla Borsa statunitense

Debutto da record per Twitter, uno dei social media più utilizzati al mondo che con l’esordio a Wall Street ha polverizzato qualsiasi precedente record e fa impallidire l’esordio di Facebook che iniziò con una quotazione invariata. A pochi minuti dall’apertura, Twitter schizza oltre il muro dei 50 dollari dai 26 di partenza guadagnando il 92% rispetto al prezzo di partenza. Tanta era l’attesa per il debutto del social di microblogging di Jack Dorsey che prima dell’apertura il titolo già oscillava a 42 dollari. Il decollo verticale ha permesso di superare anche Facebook.

Twitter viene collocato a 56 volte i ricavi del 2012 (317 milioni), un calcolo che viene fatto sulle vendite perché i profitti attualmente latitano: le perdite per Dorsey e soci sono state di 79 milioni nel 2012 e di 69 milioni nei primi sei mesi di quest’anno. La valutazione (ma sarebbe il caso di dire la sopravvalutazione) viene fatta sulla base delle stime future, anche perché difficilmente si vedranno utili entro i prossimi due anni e i vertici del gruppo non distribuiranno dividendi.

Perché Twitter ha avuto un simile boom? Secondo analisti e addetti ai lavori il social di microblogging è il più adatto a quelle che sono le prospettive future di fruizione dei contenuti digitali. In futuro, infatti, la fruizione dei social sarà sempre più legata ai device e a una navigazione in mobilità. E Twitter con i suoi 140 caratteri sarà più competitivo rispetto a Facebook e Linkedin, quindi più appetibile per gli inserzionisti pubblicitari.

Foto © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail