Coldiretti: un italiano su tre si fa aiutare dai genitori per arrivare a fine mese

Il 45% degli italiani riesce a pagare le spese, ma non si concede alcun lusso.

A causa della crisi ogni giorno ci ritroviamo a leggere storie di italiani in difficoltà. Oggi, da una analisi di Coldiretti, emerge che una persona su tre, ossia il 37%, in Italia per arrivare a pagare tutto a fine mese si fa aiutare dai genitori e la famiglia diventa dunque un ammortizzatore sociale di grande importanza e un aiuto indispensabile, preferito alle banche o alle finanziarie, cui si rivolge solo il 14% degli italiani a causa degli eccessivi ostacoli per accedere al credito oltre che per la richiesta di garanzie e i costi troppo alti delle operazioni.

Dallo stesso studio di Coldiretti emerge che il 10% delle famiglie italiane proprio non ce la fa ad arrivare alla fine del mese, mentre chi ci riesce costituisce il 45%, ma deve rinunciare a tutto il resto. Ecco allora che il 68% degli italiani evita di comprare capi d'abbigliamento e riutilizza quello che ha già nell'armadio rimandando l'acquisto di capi nuovi, il 53% rinuncia a viaggi e vacanze, il 52% non acquista dispositivi tecnologici nuovi, il 49% non va né al ristorante, né in discoteca e nemmeno nei bar.

Ancora, l'indagine rivela che il 40% non acquista auto o moto nuove, il 42% ha rimandato i lavori di ristrutturazione della casa e il 37% ha fatto a meno di acquistare nuovi arredamenti. Il 35% rinuncia alle attività culturali e il 29% alle attività sportive, con una ricaduta, in questo caso, sulle spese per la salute.
Gli italiani però non rinunciano alle spese per i figli (solo il 6% lo fa) né agli acquisti alimentari (ma c'è un 14% che deve ridurre anche quelli). Insomma, gli italiani cercano di affrontare le spese indispensabili, ma a malincuore tagliano su tutto il resto e la riduzione dei consumi è il grande problema che il governo ancora non riesce a risolvere.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail