La caduta del Pil rallenta nel terzo trimestre 2013

L'Istat: "la discesa è molto rallentata ma è comunque una discesa". Su base tendenziale il prodotto è in calo dell'-1,9%.

Secondo le stime preliminari forniti stamane dall’Istat, nel terzo trimestre del 2013 il Pil corretto per gli effetti del calendario è in calo dello 0,1% in termini congiunturali, dal -0,3% del precedente trimestre, mentre su base tendenziale il Prodotto intero lordo fa segnare un -1,9% rispetto al -2,2% del secondo trimestre 2013.

Questa è la nona contrazione trimestrale di fila del Pil in termini congiunturali e l’ottava consecutiva su base annua. Il Pil acquisito per il 2013, secondo la rilevazione dell’Istituto nazionale di statistica, è pari a -1,9%.

Il calo congiunturale è dato dalla diminuzione del valore aggiunto nei comparti dell'agricoltura e dei servizi e da un contestuale aumento del valore aggiunto nell'industria. Il periodo luglio-settembre 2013 ha avuto tre giorni lavorativi in più del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al terzo trimestre dell’anno scorso.

Anche sa caduta del Pil nel terzo trimestre del 2013 fa segnare una leggerissima frenata, la strada verso la ripresa si conferma tutta in salita per l’Italia, che non riesce a uscire dalla recessione in cui versa dal terzo trimestre del 2011.

Cos'è il Pil

Il Prodotto interno lordo dà il valore complessivo dei beni e servizi finali prodotti all'interno di un paese in un certo intervallo di tempo e in definitiva misura il valore della ricchezza o del benessere di un Paese. Prodotto in quanto il Pil misura il valore dei beni finali prodotti, interno perché la definizione e il calcolo del PIL prendono in considerazione il valore finale dei beni e dei servizi prodotti all’interno di un determinato Paese, indipendentemente dalla nazionalità dei produttori, a differenza del Prodotto nazionale lordo (Pnl) che almeno in parte è conseguito all'estero. Del Pil fanno infatti parte i profitti realizzati dalle imprese straniere in Italia, mentre quelli realizzati dalle imprese italiane all'estero fanno parte del Pnl italiano e del Pil dello Stato in cui hanno sede queste imprese. Con il termine lordo invece ci si riferisce al fatto che il Pil è al lordo degli ammortamenti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail