Natale 2013: le famiglie spenderanno il 42,7% in meno rispetto al picco pre-crisi

Nel 2007 l'effetto Natale era stato pari a 18 miliardi di euro. Per quest'anno il Codacons stima una spesa totale di 10,3 miliardi.

Per queste festività di Natale 2013 il Codacons stima un vero e proprio crollo delle spese natalizie che saranno fatte dagli italiani rispetto al periodo antecedente la crisi, ovvero Natale del 2007.

Negli ultimi sei anni a causa della progressiva perdita del potere d’acquisto dei cittadini, sceso fino ai minimi storici, in Italia si è materializzato un vertiginoso calo dei consumi natalizi: del 42,7% rispetto appunto al 2007.

Quell’anno l’effetto Natale - ovvero i maggiori consumi per spese natalizie effettuate a dicembre presso negozi, grande distribuzione e centri commerciali - era stato di tutto rispetto, pari a 18 miliardi di euro.

Nel 2013 invece secondo le stime dell’associazione dei consumatori Codacons la spesa degli italiani nell’intero periodo natalizio e per i diversi settori (alimentare, viaggi, regali, casa, e così via) non andrà oltre i 10,3 miliardi di euro. Dal 2007 a oggi le famiglie hanno insomma dovuto tagliare a colpi di accetta le spese legate al periodo di festa, per una cifra totale pari a 7,7 miliardi di euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail