Arriva la carta di credito di Google: Wallet Card

Permetterà di utilizzare nei negozi, o di prelevare dal bancomat, i soldi ricevuti sulla applicazione della Big G simile a PayPal. Ma in Italia c'è ancora da aspettare.

Già da un po' di tempo esiste "Google Wallet", un sistema pressoché identico a PayPal che permette di di fare acquisti con il proprio smartphone grazie ad un'applicazione dedicata. Questo metodo di pagamento esiste già dal 2011 ed è stato più volte aggiornato, ma ha un limite oggettivo, il fatto che non sia possibile utilizzarlo per pagare nei negozi.

Da qui la decisione di creare una vera e propria carta di credito di Google - utilizzando il circuito MasterCard - e direttamente collegamento al portafoglio elettronico della Big G: Google Wallet Card. Come funziona lo spiegano gli stessi creatori in una pagina del loro blog: "Il vostro coinquilino vi ha finalmente ridato i soldi della cena utilizzando Google Wallet e voi utilizzare subito questi soldi per fare la spesa questa settimana. Ora potete usare la nuova Google Wallet Card per spendere subito questi soldi sia comprando nei negozi, sia prelevando dai bancomat".

Il che la rende una versione ampliata di PayPal: non solo si possono far circolare i soldi per via telematica istantaneamente, ma questi soldi possono essere anche subito utilizzati grazie alla carta di credito "agganciata" alla applicazione per smartphone. Il tutto, per dare un altro colpo alla concorrenza, sarà fatto senza prelevare tasse. Per il momento la cosa è disponibile solo negli Stati Uniti e non si se e quando arriverà in Italia.

C'è da dire che qualche sospetto sulla privacy sorge: Google sa già praticamente tutto di noi e utilizza questi dati vendendogli agli inserzionisti. Entrare con forza nel mercato delle carte di credito e di debito farà sì che i dati sulle nostre abitudini di consumo di Google aumenteranno ancora e diventeranno ancora più precisi.

  • shares
  • +1
  • Mail