Crisi: Passera vede l’uscita. Nel 2011 aumentati furti scippi e rapine

Il ministro dello sviluppo Corrado Passera vede “l'uscita dalla crisi” anche se, aggiunge, molto dipenderà “da quello che riusciremo a fare". Intanto anche a causa della crisi economica si registra un aumento dei reati come furti, scippi e rapine.

A dirlo è Il Sole 24 Ore che ha analizzato i dati del ministero dell'Interno sulle denunce all'autorità giudiziaria. Rispetto al 2010 nel 2011 i reati sono saliti in termini percentuali del 5,4%. Nel dettaglio: + 21% per i furti in casa (205mila casi); + 20,1% per le rapine, cioè 40mila episodi. Ad essere presi di mira soprattutto "i negozi che hanno sostituito le banche come bersaglio".

I borseggi sono arrivati a quota 134mila, + 16%,  e gli scippi quasi a 18mila (+ 24%). In rapporto alla popolazione Milano è la città con l’incidenza più alta di reati (7.360 ogni 100mila abitanti), dopo ci sono Rimini (7.001) Bologna (6.914), Torino (6.763) e Roma (6.138).

Foto | © TMNews

 

  • shares
  • +1
  • Mail