Natale. Confcommercio, si riduce la spesa per i regali

Sei italiani su dieci faranno economia. Ma è boom di acquisti on-line


Sarà un altro Natale in tempo di crisi, e la conseguenza è che gli italiani sono costretti a fare economia sulla spesa per le feste, e quindi anche sui regali. Non aspettatevi quindi di ricevere regali in quantità maggiore, o più costosi, dell'anno scorso, perché molto probabilmente resterete delusi: il quadro lo traccia la Confcommercio, secondo cui sei italiani su dieci taglieranno il budget a disposizione per i regali del prossimo Natale. Un dato perfettamente coincidente con quello diramato la settimana scorsa e che emergeva da un'analoga indagine di Coldiretti.

La voglia di fare economia incide anche sulla scelta dei regali: meno spazio per le cose futili, largo invece ai prodotti alimentari, in cima alle preferenze dei consumatori. Tre italiani su quattro, infatti, regaleranno doni gastronomici, anche se resistono i giocattoli per i bambini. Piuttosto gettonati anche libri, smartphone e prodotti per la cura della persona, che permettono di fare bella figura con spese tutto sommato contenute. Scendono invece articoli di abbigliamento, calzature e vino, ma anche regali più importanti, e costosi, come elettrodomestici e viaggi.

Chi saranno i destinatari dei regali? Soprattutto i familiari (56%), seguiti dagli altri parenti (50%), ma il 42,8% dichiara che acquisterà il regalo per sé. Il 95% degli italiani ha deciso di spendere complessivamente meno di 300 euro: una percentuale decisamente superiore all'89% dello scorso anno. Il 31,5% dei consumatori stanzierà un budget inferiore ai 100 euro, il 63,5% tra i 100 ed i 300 euro. Soltanto il 5% è intenzionato a spendere oltre 300 euro per i regali, l'1,8% incrementerà la quota da destinare ai regali rispetto allo scorso anno. A ridurre il budget sono stati principalmente i giovani fino a 34 anni e gli over 64.

Dove si compreranno i regali? In calo gli acquisti nella grande distribuzione, mentre aumentano le persone che scelgono i negozi tradizionali ma soprattutto continua a crescere il canale Internet utilizzato ormai dal 30% dei consumatori per l'acquisto dei regali. All'acquisto on-line sono intenzionati a ricorrere per i regali di questo Natale quasi quattro giovani su dieci sotto i 35 anni.

  • shares
  • +1
  • Mail