Dai Comuni parte la caccia alle mappe catastali!

mappe catastali comune milano
Correte ai ripari, arriva la verifica generale sulle mappe catastali!

Una vera e propria torquemada si abbatterà su oltre 5 milioni di italiani.

Da Milano in tutta Italia (isole comprese).

Obiettivo: far uscire allo scoperto le 2,4 milioni di unità immobiliari prive della mappa catastale.

Per entrare nelle case di molti italiani, i Comuni, non useranno come scusa le accuse di stregoneria, ma la Tarsu (la famigerata tassa sui rifiuti).

L'operazione "catasto" é già partita e il Comune di Milano sta già mandando in giro le sue lettere. I proprietari che risulteranno privi di mappa catastale se la dovranno far preparare da un professionista pagando 500euro+Iva.

Ma queste mappe i proprietari già ce l'hanno.

Dove, vi chiederete?

Naturalmente presso gli uffici del con Catasto. Il problema é che negli ultimi vent'anni il Catasto ha cambiato numero ai fogli e ora i dati non corrispondono più.

Risultato?

Al Comune, che chiede i fogli, gli uffici catastali danno sempre la stessa risposta: "non li troviamo".

Quanti sono i mancati abbinamenti?

Le cifre che circolano parlano di almeno 5 milioni di unità e quindi di persone.

Il consiglio che vi diamo (in caso di chiamata) é quello di andare agli sportelli del Catasto, pregandoli in ginocchio di ricostruire al computer l'abbinamento mappa-dati, ed evitare quindi spese indebite.

  • shares
  • +1
  • Mail