Moncler, debutto "caldo" in Borsa

Debutto record per Moncler in Borsa a Milano: rialzo del 40% del titolo, il marchi ha raggiunto una valutazione di circa 3,6 miliardi di euro

A metà giornata d'esordio del titolo Moncler in Borsa a Milano il titolo sfonda letteralmente al rialzo guadagnando oltre il 40%: il gruppo dei mitici piumini invernali vale oltre 3,6 miliardi di euro (più di tutta l'editoria italiana messa assieme).

Un miliardo in più rispetto ai 2,55 miliardi fotografati dal prezzo di Ipo, 14,24 euro ad azione, il titolo Moncler sembra aver sorpreso tutti, operatori ed investitori, anche se la cautela (visto il recente boom-flop di Facebook, in un diverso settore merceologico) regna sovrana: sono già passati di mano circa 17 milioni di pezzi, ovvero circa un quarto delle azioni offerte in Ipo (66,8 milioni) prima della greenshoe.

Secondo un anonimo dealer milanese intervistato dal Corriere della Sera questa mattina la fortissima domanda da parte dei grandi investitori internazionali ha consentito ai collocatori di tagliare fuori tanti fondi medio-piccoli, che, per avere il titolo, hanno messo ordini di acquisto in apertura.

Il rischio che questa euforia sia in realtà un eccesso, con la conseguente bolla speculativa che potrebbe crearsi, anche alla luce dei recenti multipli che vanno gonfiandosi, per esempio, a Versace:

"Entriamo in Borsa con rispetto e serietà."

ha spiegato all'apertura dei lavori di Borsa Remo Ruffini, presidente ed amministratore delegato del gruppo Moncler.

Foto | Victoria Fritz on Twitter

  • shares
  • Mail