Deutsche Bank in profondo rosso: perdita inattesa per 1,2 miliardi

Alla Borsa di Francoforte il titolo della banca va giù del 4,36% a 37,625 euro. Boom di spese legali.

European Banks To Announce 2013 Results

Il colosso tedesco Deutsche Bank, uno dei principali gruppi creditizi europei, ha concluso il quarto trimestre dell’anno scorso con una perdita pre-tasse di 1,2 miliardi di euro, causata dall’indebolimento dei ricavi nell’attività di investment banking e non solo.

Su quella che è una perdita trimestrale inattesa pesano anche alcune rettifiche per un valore di 1,66 miliardi di euro nelle aree del credito, del debito e del finanziamento nonché i costi legali, pari alla cifra monstre di 528 milioni di euro nel 2013. Mercato e analisti attendevano un risultato prima della tassazione positivo per 628 milioni di euro.

Invece i ricavi dell’esercizio per la maggiore banca tedesca sono calati del 16% (fatturato 6,6 miliardi di euro). Nell'intero 2013 la banca ha registrato un utile pre-tasse di 2,1 miliardi di euro, con i ricavi netti in calo del 5% su base annua.

Chiuso un esercizio nero, per il 2014 il gruppo non vede del tutto roseo: "sarà un anno di ulteriori sfide" ma è ottimista dicendosi fiducioso di raggiungere gli obietti prefissi per il 2015.

Alla Borsa di Francoforte dopo i risultati preliminari sui conti diffusi stamattina il titolo di Deutsche Bank è crollato del 4,36% a 37,625 euro. Gli analisti di Citigroup considerano comunque i dati del quarto trimestre di Deutsche Bank come una ulteriore azione di pulizia del bilancio della banca tedesca, perciò mantengono il rating buy sull'azione con target price a 45 euro.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail