ISTAT, nuove case -37,2%: calo record

Calo record di nuove abitazioni nel primo semestre del 2013. L'istituto nazionale di statistica: il livello più basso di sempre.

Nuove Case Istat

Nei primi sei mesi dell'anno scorso l'edilizia residenziale ha mostrato una flessione rilevante rispetto allo stesso periodo del 2012, già affatto felice per il mercato del mattone.

Secondo i dati diffusi stamattina dall'Istat nel primo semestre del 2013 si è registrato rispetto all'anno precedente un -37,2% per le nuove case e un -35,5% per la superficie utile abitabile.

Parimenti, nello stesso arco di tempo, anche l'edilizia non residenziale ha subito un duro colpo con la diminuzione di circa un terzo della superficie nel confronto con primo semestre del 2012 (-31,6%).

L'Istat rileva che il numero di case dei nuovi fabbricati di tipo residenziale ha mostrato nel primo e nel secondo trimestre dell'anno scorso un netto calo, rispettivamente del -38,2% e del -36,2%.

Consistenti anche le riduzioni della superficie utile rispetto agli stessi trimestri del 2012, -36,6% per il primo trimestre -34,3% per il secondo. Nei primi tre mesi del 2013 l'edilizia non residenziale ha fatto registrare una superficie in decisa flessione (-37,3%) rispetto allo stesso periodo del 2012 mentre è meno rilevante la contrazione fatta segnare nel secondo trimestre 2013: -25,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

© Foto TMNews - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail