È febbre da criptovaluta: il rally Bitcoin agevola Ethereum e Litecoin

(continua da pagina 1 )

Quanto vale un Bitcoin?

Las Vegas Casino Accepts Bitcoin Currency

Dai 200 dollari per unità dell’aprile scorso, oggi un Bitcoin vale 850 dollari (621 euro). A fine di marzo 2013, il valore totale dei Bitcoin in circolazione oltrepassava il miliardo di dollari. Per il mining c’è un tetto massimo: quando saranno stati coniati 21 milioni di pezzi, entro una trentina di anni, il processo si arresterà automaticamente.

Come si entra in possesso dei Bitcoin e come si spendono? Si acquistano come visto tramite estrazione o comprando con moneta reale sui siti di scambio della valuta virtuale come Mt.Gox, che da solo gestisce più del 70% delle transazioni. O ancora si possono ottenere come pagamento per vendite o servizi. Ogni transazione effettuata con Bitcoin non può essere invertita ma solo rimborsata dalla persona che riceve il pagamento.

I propri Bitcoin possono essere depositati su un portafoglio virtuale, come Coinbase, per poi fare acquisti online sui siti (in continuo aumento dai casinò a chi vende armi) che accettano questo tipo di valuta o presso esercenti fisici che hanno esposto il marchio Bitcoin vicino a quello delle carte di credito.

Il portafoglio virtuale ha ovviamente una chiave privata affinché ciascun pagamento sia autorizzato effettivamente dal proprietario di un certo conto Bitcoin. Gli indirizzi, sequenza casuale di oltre 30 lettere e numeri da usare nelle transazioni, garantiscono il massimo anonimato quando si fanno acquisti e scambi.

I Bitcoin hanno anche l’indirizzo “pubblico” di chi li detiene: avvenendo le transazioni sempre sulla base della crittografia, se A vuole trasferire soldi a B, sostituisce il suo indirizzo con quello di B sulle monete e conferma l’operazione con la chiave privata. Le transazioni sulla rete peer-to-peer prima di essere accettate vanno sempre convalidate dai computer della "catena" Bitcoin. I pagamenti sono completamente anonimi e senza nessuna spesa o commissione.

Secondo i detrattori, tutto ciò rende i Bitcoin la moneta e il sistema di pagamento ideali per gli acquisti di droga e armi, per foraggiare i terroristi di ogni dove e finanziare qualsiasi genere di operazione illegale. Ma attenzione Bitcoin non è anonima, anonimi sono gli inventori del software. Il codice su cui è basata è pubblico e aperto. Ogni transazione viene registrata pubblicamente e permanentemente sulla rete, il bilancio e le transazioni di qualunque indirizzo Bitcoin sono sempre consultabili, specificano sul sito ufficiale della moneta che esiste solo su internet.

Certo il prezzo di un bitcoin può oscillare anche di molto in un breve periodo a causa della “sua giovane economia, della sua natura nuova, e qualche volta a causa dei mercati illiquidi” spiegano ancora dal sito ufficiale. Bitcoin non è di sicuro il posto giusto per conservare i propri risparmi, è un tipo di investimento molto rischioso ma che può anche essere molto remunerativo. Si pensi che a febbraio 2013 una unità valeva 30 dollari Usa contro gli 850 e rotti di oggi.

Non crede nel pericolo d'una bolla speculativa Bitcoin, il cui valore come detto è finora cresciuto esponenzialmente, Marc Andreessen, il cofondatore di Netscape e Mosaic, secondo cui il 2014 sarà l’anno dei Bitcoin come il 1993 fu quello di internet. Lui ci crede davvero: ha investito 50 milioni di dollari in nuove startup legate alla valuta virtuale.

(Nelle foto di pagina 1, un terminale usato in un pub di Sidney che accetta i pagamenti in Bitcoin e il simbolo della moneta virtuale sulla porta del locale. Nell'immagine di pagina 2 il Casinò di Las Vegas, dove i Bitcoin sono ammessi)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 34 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO