Facebook: utili record grazie alla pubblicità mobile

L'ad Mark Zuckerberg: «È stata una grande fine dell’anno per Facebook. Guardiamo ai prossimi dieci anni e all’aiutare a connettere il resto del mondo».

È stato un 2013 d’oro per Facebook con utili ben oltre le attese. L’azienda ha chiuso il quarto trimestre facendo balzare l’utile netto a 523 milioni di dollari dai 64 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. I ricavi sono cresciuti di 2,59 miliardi di dollari, cioè del 63% rispetto all’anno precedente.

Il boom degli utili fa leva sui ricavi pubblicitari cresciuti del 76% sull’anno scorso, a 2,34 miliardi di dollari. In particolare ad eslodere è stata la pubblicità sui dispositivi mobili arrivata al 53% del totale.

Il modello di Business di Facebook, checché ne dicano critici e detrattori, non è mai stato così in salute.

E infatti il titolo della piattaforma social creata nel 2004 da Mark Zuckerberg vola in borsa fino a guadagnare il 7%. Dopo il non facile debutto a Wall Street (se ne parla nel video) le azioni del social network sono cresciute del 75% nel 2013 e il titolo è presto entrato a far parte dello S&P 500. 

Per E-Marketer davanti a Facebook sul mercato pubblicitario digitale statunitense ora come ora c’è solo Google. L’ad Mark Zuckerberg è soddisfatto:

È stata una grande fine dell’anno per Facebook. Guardiamo ai prossimi dieci anni e all’aiutare a connettere il resto del mondo.

L’utile netto è stato pari 1,50 miliardi di dollari su 7,87 miliardi di dollari di ricavi, in aumento del 55% sul 2012. La media degli utenti attivi ogni giorno a dicembre 2013 è stata di 757 milioni di persone, 556 milioni connesse da dispositivi mobili.

  • shares
  • +1
  • Mail