Istat. Disoccupazione a dicembre al 12,7%

Leggero miglioramento rispetto al record negativo di novembre


A dicembre 2013, il tasso di disoccupazione si è attestato al 12,7%. Lo rende noto l'Istat nel bollettino mensile, che conferma in pratica le stime parziali rilasciate all'inizio di gennaio. Il tasso di disoccupazione è in calo rispetto al dato record di novembre, 12,8%, il primo calo dal giugno scorso, anche se di appena 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e in aumento di 1,2 punti nei dodici mesi.

Il numero di disoccupati è pari a 3 milioni 229 mila, -32 mila rispetto al mese precedente, ma con un aumento del 10,0% su base annua (+293 mila). Il tasso di disoccupazione dei 15-24enni a dicembre è sceso al 41,6%, in diminuzione anche in questo caso di 0,1 punti percentuali su novembre, ma ancora in crescita su base annua (+4,2 punti). Si tratta comunque di stime provvisorie.

Secondo i conteggi dell'Istituto di statistica, a dicembre gli occupati sono 22 milioni 270 mila, in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente (-25 mila) e dell'1,9% su base annua (-424 mila). Il tasso di occupazione, pari al 55,3%, diminuisce di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e di 1 punto rispetto a dodici mesi prima.

L'incidenza dei disoccupati di 15-24 anni sulla popolazione in questa fascia di età è pari all'11,2%, in aumento di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 0,8 punti su base annua. Tra i 15-24enni, la quota dei disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro, è pari al 41,6%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente ma in aumento di ben 4,2 punti nel confronto tendenziale.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail