Google: profitti +17% ma utile sotto le previsioni degli analisti

I ricavi pubblicitari sono aumentati del 17%, a 14,07 miliardi.

Google Reports Quarterly Earnings

Tempo di trimestrali anche per Big G: il colosso di Mountain View chiude il quarto trimestre del 2013 facendo segnare un utile netto in crescita del 17% grazie all'aumento dei ricavi derivanti dalla pubblicità.

Google nel trimestre in esame ha registrato un aumento dei ricavi del 17% a 16,86 miliardi, l'utile netto trimestrale si è così portato a 3,38 miliardi, contro i 2,89 miliardi di un anno fa. Il prezzo del titolo per azione passa a 9,90 dollari da 8,62 del 2012.

Ad esclusione di poste e altre voci straordinarie l'Eps (Earnings per share o EPS, cioè gli utili che un'azienda produce in base al numero di azioni emesse) è di 12,01 dollari, al di sotto dei 12,2 dollari attesi. E se l’utile ha un po’ deluso le aspettative degli analisti il fatturato di Google è andato al di là delle previsioni di 14 milioni di bigliettoni, il consensus lo dava infatti a 16,75 miliardi.

Tutto ciò in funzione dell’incremento dei ricavi pubblicitari, aumentati di quasi il 17%, a 14,07 miliardi: i click per gli annunci di ricerca sono saliti del 31% ma il loro importo medio si conferma in calo, dell'11%. Come per il trend registrato già da Facebook, il numero totale dei click è cresciuto insieme all’aumento delle ricerche effettuate da dispositivi mobili, segmento che però produce minori entrate per Google.

È notizia di ieri invece la cessione da parte di Google di Motorola Mobility alla cinese Lenovo, per 2,9 miliardi di $. I ricavi della divisione Motorola nel quarto trimestre sono risultati in calo del 24%, a 1,15 miliardi dollari, per una perdita operativa di 384 milioni.

(Nel video: come e quando nasce Google).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail