Benzina e gasolio: ecco lo sconto Esselunga-Q8

Scritto da: -

Q8 ed Esselunga propongono un’offerta commerciale contro il caro benzina e gasolio. Nella catena di supermercati ogni consumatore che fa 50 euro di spesa riceverà un buono di 8 euro da spendere appunto in carburante, facendo però un rifornimento minimo di 40 euro.

Sarà possibile usufruire dello sconto benzina-diesel fino al 29 settembre. Peccato che non tutti gli italiani avranno la possibilità di fare la spesa nei 140 supermercati della catena Esselunga che sono concentrati nelle regioni del Nord: in Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Piemonte, Veneto e Liguria.

Sul sito della Spa controllata da Supermarkets Italiani si legge il regolamento; dopo il salto.
Eccolo:

da giovedì 30 agosto a mercoledì 12 settembre 2012, effettuando la spesa nei negozi Esselunga e presentando la vostra Carta Fìdaty, otterrete 1 BUONO SCONTO CARBURANTE Q8 del valore di 8€ ogni 50€ di spesa. Consegnatelo al Gestore durante gli orari di apertura dei Punti Vendita Q8 aderenti all’iniziativa. Il Buono Sconto può essere utilizzato esclusivamente per l’acquisto di carburante: dà diritto ad uno sconto di 8€ a fronte di un rifornimento minimo di 40€. Il Buono Sconto è valido fino a SABATO 29 SETTEMBRE 2012. Dopo tale data i Buoni Sconto non saranno più utilizzabili né rimborsabili. Può essere utilizzato 1 solo Buono Sconto ogni 40€ di carburante (es. 1 buono con 40€, 2 buoni con 80€, etc.). Il Buono può essere utilizzato in tutte le stazioni di servizio Q8 presenti sul territorio nazionale aderenti al Programma StarQ8 (elenco su www.q8.it). I Buoni Sconto non sono frazionabili né convertibili in denaro. L’eventuale utilizzo parziale non dà diritto a resto. All’atto del pagamento andranno presentati in originale. Sono buoni al portatore: Esselunga non è responsabile in caso di furto, perdita, danneggiamento o noncuranza nella custodia. I Buoni sono cumulabili con altre iniziative Q8 in corso.

La Fidaty Card del network viene rilasciata gratis e al momento della richiesta da parte del consumatore. Nel frattempo il governo, secondo quanto dettto stamattina a Radio Anch’io dal sottosegretario allo Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, sta lavorando alla cosiddetta “sterilizzazione dell’Iva” per il fronteggiare il caro carburante.

Si tratta di congelare l’Imposta sul valore aggiunto che così non crescerebbe in percentuale all’aumento del prezzo dei carburanti.

Foto | © TMNews

 

Vota l'articolo:
3.96 su 5.00 basato su 23 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Soldiblog.it fa parte del Canale Blogo News ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.