Eppur si muove....

bancarie.jpg Ebbene sì, anche il jurassico mondo delle banche italiane inizia a muoversi; il merito va principalmente alle associazioni dei consumatori, che da anni lottano contro gli "abusi di potere" dei nostri istituti di credito, rei soprattutto di vessare il cliente con spese elevate, mutamenti unilaterali delle condizioni contrattuali, costi di chiusura del conto corrente stratosferici. Ebbene, il presidente dell'Antitrust, dopo aver svolto un'indagine su questo settore, ritiene auspicabile rivedere l'articolo 118 del Testo Unico Bancario, quello che permette alle banche di cambiare le condizioni a loro insindacabile piacere. Parzialmente soddisfatte Codacons ed Adusbef che, in realtà, gradirebbero l'abolizione più che la modifica del suddetto articolo. Intanto qualcosa si muove...... speriamo bene!

  • shares
  • +1
  • Mail