Fabrizio Saccomanni confermato all'Economia?

Lui non lo esclude e il presidente della Bce Draghi lo sponsorizza: endorsement difficile da ignorare anche per il decisionista Renzi.

saccomanni rimane

Il ministro dell’Economia uscente Fabrizio Saccomanni potrebbe rimanere sulla poltrona che fu di Quintino Sella anche con il nuovo governo Renzi.

Già ieri l’ex direttore generale di Bankitalia in conferenza stampa a Bruxelles non aveva escluso di poter restare al suo posto, sempre che gli venga chiesto di rimanere, cosa che finora non sarebbe accaduta.

Stamattina Saccomanni, aprendo il consiglio dei governatori del Fondo internazionale per lo sviluppo economico (Ifad), ha ripetuto:?

"Ho già detto che ci rifletterò se me lo chiedono".

Il ministro ha poi ricordato che dopo la "profonda" crisi economica e finanziaria vissuta dal Paese:

"siamo entrati in una congiuntura più favorevole"

ma che comunque:

"le fragilità globali e i rischi al ribasso alla stabilità finanziaria tuttora persistono (...); la più recente turbolenza finanziaria nei mercati emergenti, come conseguenze di fattori globali e condizioni locali, mostra che la ripresa economica mondiale è tuttora vulnerabile".

E una conferma di Saccomanni a Via XX settembre sarebbe vista di buon occhio anche dal board della Bce, preso alla sprovvista dal cambio della guardia a Palazzo Chigi, scrive stamattina la Repubblica.

Il presidente della Bce, Mario Draghi, vorrebbe che per la delicatissima casella dell’economia fosse confermato Saccomanni: il banchiere, il tecnico, il ministro dal profilo affatto politico, che oggi rappresenta la faccia di un’Italia affidabile, e non solo sui mercati finanziari, contro l’incertezza legata ai futuri scenari e indirizzi politici e di governo, incertezza che Matteo Renzi, se ne sarà capace, dovrà diradare al più presto.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail