Il 50% dei trentenni vive con la paghetta dei genitori

Coldiretti: il soccorso finanziario di genitori e parenti sale al 79% se si considerano tutti gli under 34.

paghetta 30enni

Complice la crisi economica oltre della metà dei trenntenni italiani (tra i 30 e i 34 anni) vive ancora con la paghetta dei genitori (il 51%), dei nonni e altri parenti (3%), costretti ad aiutare le generazioni più giovani anche età avanzata.

È quello che emerge dall'analisi Coldiretti/Ixe' denominata: "Crisi: i giovani italiani e il lavoro nel 2014".

Lo studio è stato presentato all'Assemblea elettiva di Giovani impresa Coldiretti e mostra come l'aiuto economico di genitori e parenti salga sino al 79% se si considerano il totale degli under 34.

Il numero uno di Coldiretti Roberto Moncalvo spiega:

In una situazione come questa non stupisce i fatto che ben il 75% dei nostri giovani viva ancora con i genitori in casa, dove cerca però di rendersi utile. In particolare, il 76% fa la spesa, il 73% cucina e il 60% fa piccole riparazioni anche se c'è uno "zoccolo duro" del 16% che non si rifà neanche il letto.

E ancora:

la struttura della famiglia italiana in generale, e di quella agricola in particolare, considerata in passato superata, si è invece dimostrata, nei fatti, fondamentale per non far sprofondare nelle difficoltà della crisi moltissimi cittadini.

La famiglia sempre più "rete di protezione sociale" che fornisce servizi e tutele per i componenti che ne hanno bisogno e che non possono contare sulla tutela delle, latitanti, politiche sociali statali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail