Bollette di un solo foglio, svolta dell'Autorità per l'energia

Verso la semplificazione delle bollette: più trasparenza.

Bollette meno care ottobre


Una bolletta, un foglio. L'Autorità per l'Energia elettrica e il gas presenta la svolta a cui lavora nell'ottica di una semplificazione a favore degli utenti.

Una bolletta più semplice ha spiegato oggi il presidente dell'Authority Guido Bortoni, nel corso di un'audizione alla Commissione per la semplificazione. Una bolletta:

"fatta di un solo foglio, con pochi dati anagrafici e di spesa. In questa settimana metteremo a consultazione un documento che punta proprio a questo".

Perché la nuova bolletta veda la luce ci vorrà un anno circa per far sì che gli operatori si adeguino alle novità.

L'Autorità per l'energia, che è l'organismo regolatore del settore, recepisce così le sollecitazioni delle associazioni dei consumatori che da anni denunciano la questione di bollette energetiche che oltre a essere tra le più care d'Europa sono complicate e spesso incomprensibili per le voci di spesa, con costi nascosti o comunque non chiari.

La soluzione trovata mira alla separazione della bolletta in due parti: la prima continuerebbe ad arrivare via posta e dovrebbe contenere le informazioni base per capire quanto si deve pagare.

La seconda parte sarà disponibile per chi volesse visionarla solo su internet, a meno di richieste specifiche, e fornirebbe un quadro "ultradettagliato" con tutti i particolari; inviarla a mezzo posta genererebbe, ha aggiunto Bortoni:

"più confusione che trasparenza".

Come è stato finora. Meglio tardi che mai comunque.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail