Contatori di II generazione: bollette più leggere!

elettricità Contatori elettronici per tutti a partire dall'anno prossimo con dead line al 2011 per l'installazione dei dispositivi "salva-denaro" nelle case del 95% dei consumatori.
L'Autorità per l'energia elettrica e il gas (AEEG) ha infatti reso obbligatoria, per tutti gli oltre 100 distributori di elettricità operanti sul territorio nazionale, l'installazione dei nuovi e innovativi contatori presso tutte le famiglie e piccole imprese.
L'obbligo sarà esteso in modo progressivo: entro il 2008 la diffusione dovrà essere garantita almeno per il 25% degli utenti, entro il 2009 per il 65%, entro il 2010 il 90%, ed entro il 2011 al 95% dei consumatori.

Un provvedimento questo che intende dare impulso alla competitività del settore in un processo di liberalizzazione dei mercati che si concluderà con il 1 luglio 2007 secondo la tabella di marcia di Bruxelles.

I nuovi contatori elettronici, resi attualmente disponibili da Enel Distribuzione, Acea e ASM Brescia, consentono di offrire ai consumatori tariffe biorarie o multiorarie, ossia differenziata in base al periodo della giornata, al giorno della settimana o alla stagione, in modo tale da permettere agli utenti di risparmiare grazie ad un uso intelligente dell'energia elettrica, modulabile in funzione dei differenti prezzi orari.
Non è tutto. I nuovi contatori, infatti, permettono l'emissione di fatture basate su effettivi consumi, di migliorare e velocizzare i servizi commerciali resi alla clientela in occasione di subentri, volture, cambi della potenza contrattuale o del piano tariffario e di rendere più veloce il passaggio da un fornitore di energia elettrica ad un altro.

Soddisfatto dei risultati il Movimento in difesa del cittadino (MDC) che "tenuto conto anche del fatto che è stata di recente avviata un'istruttoria per l'irrogazione di sanzioni all'Enel Distribuzione per la mancata lettura obbligatoria dei contatori", invita gli utenti a fare attenzione al consumo presunto addebitato in bolletta e i conguagli, si sa, restano il vero incubo dei cittadini.

La nuova generazione di contatori porterà un minimo di sollievo al portafoglio degli italiani, già provato da una Finanziaria piuttosto rigida (approvata in via definitiva proprio ieri alla Camera) e da intransigenti spese fisse. Pare infatti che non siano destinate a diminuire le bollette di luce e gas per il primo trimestre 2007.
Il subentro di extra costi di sistema ha infatti annullato la benefica riduzione delle quotazioni petrolifere di agosto lasciando il salvadanaio degli Italiani a bocca asciutta.

  • shares
  • +1
  • Mail