InfoCamere: nell'ultimo anno aperte 5 nuove startup innovative al giorno

Il settore più attivo è quello dei servizi di informazione e comunicazione.

Gli italiani dimostrano ancora una volta la loro volontà di opporsi alla crisi e un dato confortante si può trovare nella lettura che InfoCamere ha fatto dei dati della sezione speciale del Registro delle Imprese, che è gestito dalle Camere di commercio, dedicata alle startup innovative.
I dati in questione sono aggiornati al 17 marzo 2014 ed evidenziano che a questa data sono 1.792 le società costituendo o già costituite (da un massimo di 48 mesi) che hanno l'obiettivo di sviluppare, produrre e commercializzare "prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico".

La regione più attiva da questo punto di vista è la Lombardia in cui si trovano 355 nuove starup innovative, vale a dire 355, seguita dall'Emilia-Romagna con l'11,3% (202 imprese) e il Lazio con il 10,4% (187). Fanalino di coda le regioni più piccole come Valle d'Aosta (0,3%), Basilicata (0,5%), Molise (0,6%) e Umbria (1,2%), ma quest'ultima ha lo stesso numero di nuove imprese innovative, 21, della più vasta Calabria.
A livello provinciale di distinguono Milano con 236 startup, Roma con 167, Torino con 115, Trento con 73 e Bologna con 63. In pratica la metà esatta delle imprese innovative italiane (896) è nata in quattro regioni, tutte del Centro-Nord: Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio e Veneto.

Per quanto riguarda la forma giuridica, la più diffusa è la società a responsabilità limitata con ben il 96% del totale (1.729 casi), mentre solo l'1,8% delle startup si costituiscono come società per azioni (33 imprese) e l'1,5% come cooperative (27 casi).

Se andiamo a indagare sul tipo di attività svolte dalle startup innovative scopriamo che più del 30% delle imprese innovative nate negli ultimi dodici mesi si dedica alla produzione di software e alla consulenza informatica (546 imprese). Bene anche il comparto della Ricerca e Sviluppo con 312 unità (17,4%).

Ricordiamo che il 19 dicembre 2012 è stato convertito in legge il Decreto Crescita 2.0 grazie al quale questo tipo di startup può usufruire di agevolazioni fiscali, Il settore più attivo è quello dei servizi di informazione e comunicazione, esenzioni ai fini della costituzione e iscrizione nel Rigistro delle Imprese.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita

Dati InfoCamere su Startup Italia 2013-2014

Immagine © InfoCamere

  • shares
  • +1
  • Mail