Industria, ISTAT: prezzi alla produzione stabili a febbraio, -1,4% sull'anno

I prezzi dei beni venduti sul mercato estero fanno segnare un incremento dello 0,1% rispetto a gennaio.

L'Istat comunica oggi che i prezzi alla produzione dei prodotti industriali a febbraio 2014 sono rimasti stabili su base congiunturale (cioè sul mese precedente) registrando però un calo tendenziale (rispetto a febbraio 2013) dell'1,4%.

I prezzi dei prodotti commercializzati sul mercato interno rimangono pure invariati rispetto a gennaio ma si contraggono dell'1,7% su base annua. Ad esclusione del comparto energetico le variazioni sono però nulle sia su base congiunturale che tendenziale.

I prezzi dei beni venduti sul mercato estero a febbraio invece fanno segnare un incremento dello 0,1% su gennaio, con una diminuzione dello 0,1% per l'area euro e un aumento dello 0,3% per l'area non euro. Rispetto a febbraio dell'anno scorso si registra una riduzione dello 0,4% come sintesi di un -0,7% per l'area euro e di -0,1% per quella non euro.

Per quel che riguarda i contributi di settore alla dinamica tendenziale dell'indice generale, il più rilevante arriva dal comparto dell'energia (-1,5%). Sul mercato estero invece a contribuire maggiormente alla diminuzione sono i beni intermedi per l'area euro (-0,7%) e l'energia per l'area non euro (-0,3%).

La diminuzione su base annua più marcata per attività economica si è avuta nella fabbricazione di coke (-6,7%) e prodotti petroliferi raffinati (-7,4%) e ciò vale sia per il mercato interno che per quello estero.

 Prezzi alla produzione industriale

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail