Sei italiani su dieci hanno paura di perdere il lavoro

Il sondaggio di Confesercenti-Swg.

Con una disoccupazione che ogni mese raggiunge un nuovo picco (vedi i dati Istat di febbraio) il timore principale degli italiani non può che essere quello di perdere il lavoro.

Così secondo un sondaggio di Confesercenti-Swg il quale certifica che sei italiani su dieci (la maggioranza assoluta) hanno paura di essere licenziati da un giorno all'altro o che questo possa capitare a qualche altro membro della propria famiglia.

In una di nota di commento degli ultimi dati sulla disoccupazione Confesercenti spiega che il 24,6% degli intervistati ha detto di avere molta paura che qualcuno in famiglia perda a breve il posto di lavoro, il 37,2% ha invece abbastanza paura che si possa verificare un'evenienza simile.

La perdita del lavoro è giudicata poco probabile dal 24,8% degli intervistati; è sicuro di non perdere l'occupazione soltanto un italiano su 10.

Lo spauracchio della perdita del posto di lavoro si lega poi a una percezione generale negativa della situazione finanziaria della propria famiglia, che il 40% degli intervistati ritiene insoddisfacente e l'11,2% più che insoddisfacente. A dirsi soddisfatto è comunque il 19% degli italiani, solo l'1% si dice del tutto soddisfatto.

  • shares
  • +1
  • Mail