Assegni familiari: dosi per singles

Assegni familiariDa quest'anno la curva Irpef prende una nuova piega; Ufficializzati i nuovi scaglioni e aliquote, sono stati finalmente resi noti anche gli importi degli assegni familiari con 2 circolari Inps (n. 12 e 13 del 12 gennaio).
Con 5 nuove aliquote (una in più rispetto a prima) commisurate ad altrettante classi di reddito (post 14 dicembre) e una selva di detrazioni il Governo decreta la morte definitiva di "no family area" e "no tax area"( v. Corriere della Sera), portando scompiglio e calcoli a non finire anche sugli assegni familiari.

Confermati gli importi contributivi per nuclei familiari numerosi, come anticipatovi (v. post del 9 gennaio) si annullano definitivamente le differenze tra nuclei con 2 genitori e monoparentali, per i quali sarà previsto, a compensazione, un assegno integrativo fino a 1.000 Euro/anno in presenza di 3 o 4 componenti a carico (di cui almeno uno minorenne), innalzabile a 1.550 per 5 componenti (v. tabella sopra). Per i nuclei familiari con almeno 4 persone a carico l'assegno terrà conto dei figli tra i 18 e i 21 anni, se studenti o apprendisti.
La prestazione massima (1.650 Euro) verrà assegnata alle famiglie con un reddito complessivo annuo inferiore ai 12.500 Euro e decurtata di un ammontare proporzionale al crescere delle entrate familiari.

Inutile dire che il calcolo delle imposte sul reddito si ingarbuglia perdendo completamente il filo nell'intricato labirinto delle addizionali regionali Irpef stabilite arbitrariamente dalle singole Giunte per riequilibrare il proprio bilancio.

  • shares
  • +1
  • Mail