Benzina e gasolio: prezzi fermi nonostante il calo delle quotazioni

Quotazioni internazionali in ribasso ma i prezzi di benzina e diesel alle colonnine dei distributori restano fermi. Solo nel  fine settimana si prevede un calo di 3 centesimi sulla benzina e di un centesimo sul  diesel.

Quotidiano Energia scrive che a  breve potrebbe essere predisposto un decreto del Ministero dello sviluppo economico che facendo ricorso al meccanismo dell’accisa mobile per compensare l’extragettito Iva, farebbe risparmiare ai consumatori finali tra 1 e 2 centesimi.

“Non resta che sperare nell’intervento del Governo sull’imposizione fiscale, tanto auspicato non solo dalle associazioni dei consumatori ma anche da quelle dei gestori (ieri la Faib ha chiesto un taglio dell’accisa di 3 centesimi)”.

Secondo il monitoraggio di Staffetta Quotidiana non  ci sono variazioni di rilievo per le medie ponderate nazionali tra le diverse compagnie in modalità “servito”: la benzina resta ferma a 1,944 euro/litro, il gasolio scende leggermente a 1,828 euro/litro (-0,1 centesimi). Gpl bloccato a 0,824 euro/litro. Lieve calo per i distributori Esso (- 0,2 cent sulla benzina e -0,6 sul diesel), terzo ribasso dei listini in una settimana.

Foto | © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail