Casa: Istat, costo costruzione +0,2% sul mese, -0,3% su anno

I dati Istat di febbraio sul costo di costruzione dei fabbricati residenziali.

Tiepida schiarita su base congiunturale a febbraio per l'indice del costo di costruzione di un fabbricato residenziale che aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente, diminuendo però dello 0,3% su base tendenziale, rispetto cioè a febbraio del 2013.

Lo rende noto oggi l'Istat che spiega come il contributo maggiore al calo su base annua dell'indice sia da ascrivere al gruppo di costo dei materiali (-0,3%). Nel confronto con il precedente mese di gennaio 2014, a febbraio gli indici per gruppo di costo dei materiali sono cresciuti dello 0,4% mentre sono rimasti stabili quelli della mano d'opera, dei trasporti e dei noli.

Rispetto a febbraio dell'anno scorso, a febbraio 2014 il costo della mano d'opera è salito dello 0,1%, il costo dei trasporti dello 0,3% e quello dei noli dello 0,1%. In flessione è invece il costo dei materiali che diminuisce dello 0,8% con le diminuzioni congiunturali più consistenti che sono relative alle categorie dei metalli (-2,4%), dei rivestimenti, pavimenti e pitture (-2,2%).

L'incremento maggiore rilevato dall'Istituto nazionale di statistica si è avuto invece per l'impermeabilizzazione e l'isolamento termico (+5,6%). Su base annua i decrementi maggiori hanno riguardato gli infissi (-2,7%) e gli impianti di sollevamento (-1,4%).

  • shares
  • +1
  • Mail