Cgil: 520mila lavoratori in cassa integrazione a marzo

La crisi è tutt'altro che alle spalle come dimostrano i dati elaborati dall'Osservatorio sulla cig della Cgil.

È sempre boom per le ore richieste di cassa integrazione che lo scorso mese sono state pari a oltre 100 milioni, 20 mln in più rispetto alle ore conteggiate in media da gennaio 2009 a oggi.

La cig è aumentata in tutti i segmenti: ordinaria, straordinaria e in deroga. Da gennaio 2014 a marzo circa 520mila lavoratori hanno dovuto fare i conti con un taglio dello stipendio e quindi del reddito per 1 miliardo di euro: 1.900 euro netti in meno in busta paga per ogni lavoratore.

Spiegano dall'Osservatorio cassa integrazione della Cgil che ha elaborato le rilevazioni Inps di marzo:

"Lo stato in cui versa il nostro sistema produttivo, insieme alla condizione dei lavoratori, continuano a essere una seria e drammatica emergenza da affrontare. Al netto degli interventi fiscali il paese ha bisogno di una prospettiva che non può non prescindere dalla difesa e dalla valorizzazione del lavoro e della produzione".

Secondo il segretario confederale della Cgil Elena Lattuada perciò:


"vanno contrastate operazioni di ulteriore frammentazione del mercato del lavoro, così come vanno immediatamente sbloccate le risorse per gli strumenti di sostegno in deroga. Ma deve essere al più presto messo in campo un grande piano di investimenti, a partire da quelli pubblici fino a quelli privati, che si occupi di creare lavoro. La sola via, il solo modo per offrire al paese una prospettiva".

Il monte ore totale di cassa integrazione a marzo è stato di 100.136.978 ore autorizzate, il 20,28% in più sul mese precedente. Il dato del primo trimestre 2014 risulta in flessione dell'1,16% sui primi 3 mesi dell'anno scorso e pari a 264.755.636 ore.

Le richieste di cassa integrazione ordinaria sono invece cresciute a marzo su base mensile del 16,32% (27.379.903 ore) e dall'inizio dell'anno hanno toccato quota 76.696.078 ore, -23,43% rispetto a gennaio-marzo del 2013.

La cassa integrazione straordinaria a marzo ha fatto segnare 45.491.245 ore richieste e autorizzate, ovvero il +17,07% su febbraio, mentre nel primo trimestre dell'anno le ore di cigs assommano a 128.212.748 ore, il 10,21% in più rispetto ai primi tre mesi dell'anno passato.

La cassa integrazione in deroga a marzo fa registrare l'incremento più consistente sul mese: +30,71% su febbraio per un totale di 27.265.830 ore richieste. Tra gennaio e marzo 2014 la crescita della cigd su base tendenziale è stata pari al 14,56%, per 61.846.810 ore richieste e autorizzate.

Cassa Integrazione Cgil

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail