Istat: produzione industriale marzo -0,5% sul mese, -0,4% sull'anno

La flessione più consistente è per il settore dell’energia (-11,1%), -1,6% per i beni di consumo. I dati Istat.

La ripresa è ancora fragile e traballante. A marzo 2014 l’indice destagionalizzato della produzione industriale secondo l'Istat è calato dello 0,5% rispetto al già non roseo febbraio. Nella media del trimestre gennaio-marzo l’indice ha fatto segnare un lieve aumento, dello 0,1%, rispetto ai tre mesi precedenti.

A marzo 2014 l'indice corretto per gli effetti di calendario è sceso dello 0,4% rispetto a marzo 2013 (21 giorni lavorativi in entrambi i casi).

Nella media dei primi tre mesi dell’anno la produzione è salita dello 0,3% sullo stesso periodo dell’anno precedente. L’indice destagionalizzato a marzo ha fatto registrare una variazione congiunturale positiva solo per i beni strumentali (+0,6%). In calo invece i settori dei beni di consumo (-3,2%), dell’energia (-0,5%) e dei beni intermedi (-0,1%).

Gli indici corretti per gli effetti di calendario a marzo 2014 hanno mostrato aumenti su base annua nei raggruppamenti dei beni intermedi (+2,9%) e dei beni strumentali (+2,7%). Netta la flessione del comparto energetico (-11,1%), molto più contenuta quella relativa ai beni di consumo (-1,6%).

Per settori di attività economica, sempre a marzo 2014, a segnare la maggiore crescita tendenziale sono stati i comparti della metallurgia e della fabbricazione di prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti (+7,5%), della fabbricazione di mezzi di trasporto (+5,1%), dell’industria del legno, della carta e stampa (+5,0%).

Le contrazioni più rilevanti si sono avute invece nei settori della fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria (-12,1%), della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (-8,4%), della fabbricazione di apparecchiature elettriche e apparecchiature per uso domestico non elettriche (-8,1%).

Produzione-industriale marzo 2014

(nel video in alto: produzione industriale +1,4% dopo oltre 2 anni - gennaio 2014)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail