UK: prelievo forzoso sui conti correnti degli evasori fiscali

Pugno duro contro gli evasori. In Italia sarebbe possibile?

Il governo inglese inaugura un nuovo giro di vite contro l'evasione fiscale. Come? Attribuendo poteri speciali alla HM Revenue and Customs, che corrisponde alla nostra Agenzia delle Entrate per intenderci.

Da ora in poi gli ispettori del fisco di sua maestà avranno la facoltà di prelevare in maniera forzosa dai conti correnti bancari dei cittadini britannici i soldi per imposte e tasse dovute all'erario ma non pagate. Senza bisogno di pronunce della magistratura o di agenti di riscossione.

L'iniziativa del governo guidato dal conservatore David Cameron, senza precedenti, ha suscitato la ferma opposizione della commissione parlamentare finanze che giudica molto preoccupante la decisione non fosse altro che per l'alto rischio di errori e abusi che la pratica dei prelievi forzosi comporterebbe.

Per gli evasori fiscali, in UK sembra pacifico, non esiste privacy finanziaria e del resto anche in Italia i conti correnti di tutti e non solo di chi froda il fisco sono ormai da tempo sotto la lente d'ingrandimento dell'Agenzia delle Entrate (se ne parla nel video in alto).

Tornando all'Inghilterra, nel rapporto della commissione parlamentare si evidenzia come:

«La possibilità di avere accesso diretto ai milioni di conti dei contribuenti solleva dubbi sul rischio di frodi e di errori».

Finora il governo poteva prelevare direttamente e forzosamente dai conti bancari dei cittadini solo con un provvedimento ad hoc da parte del tribunale, la cui autorizzazione non sarebbe quindi più necessaria.

Secondo il Tesoro inglese comunque le preoccupazioni della commissione finanze sono infondate perché l’intervento sui conti correnti da parte dell’agenzia fiscale avverrebbe solo dopo aver fatto pervenire almeno quattro richieste (inevase) di pagamento delle imposte ai contribuenti che devono più di mille sterline al fisco.

Se sarà approvato dal parlamento il piano dell'esecutivo Cameron entrerà in vigore a partire dall'anno fiscale 2015-2016. E se si facesse qualcosa del genere anche in Italia?

Conti prelievo forzoso in  UK

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail