Accise sul tabacco: nuovo aumento per le sigarette?

L'ipotesi non è peregrina se si pensa che lo Stato nel 2013 ha perso ben oltre il mezzo mld di euro di gettito. Produttori sul piede di guerra. Già il governo Letta pensava a un balzello delle accise ma la cosa sfumò.

L’anno scorso l’erario ha incassato dalle accise sul tabacco 600 milioni in meno rispetto al 2012. È la prima volta che le tasse sulle bionde portano nelle casse dello Stato meno soldi dell'anno precedente. 600 milioni bruciati, andati in fumo, che vanno sottratti ai circa 14 miliardi di euro che lo Stato incassa ogni anno dalle accise sul tabacco.

Questo dimostra come l’assunto in base al quale la domanda di sigarette sia sempre anelastica - se aumentano i prezzi i consumi non calano - è da rivedere. E infatti alcune marche in Italia di recente hanno tagliato i prezzi anche di 60 centesimi al pacchetto, da 4,60 a 4 euro, cosa impensabile fino a pochi anni fa.

Il governo per recuperare questo gettito, secondo quanto scrive Il Messaggero oggi, starebbe predisponendo un decreto legislativo di attuazione della delega fiscale che riveda la tassazione sui tabacchi. Nuovi balzelli in vista? Per ora si sa che il testo dovrebbe arrivare in questi giorni all’attenzione del comitato ristretto costituito dalle commissioni finanze di Montecitorio e Palazzo Madama.

Dobbiamo quindi aspettarci un nuovo e pesante aumento del prezzo delle sigarette? Ricordiamo che l'accisa totale sui tabacchi è già al 58,5% e secondo le indiscrezioni che circolano potrebbe essere alzata di almeno due decimali, fino al 58,7%.

L'accisa è costituita da tre parti: quella minima (che dovrebbe essere confermata per evitare che il prezzo cali troppo), quella specifica (fissa e uguale per tutti i produttori) e quella ad valorem cioè proporzionale al prezzo di vendita. Il governo di Matteo Renzi, riprendendo un’idea già allo studio dall'esecutivo da lui scalzato (Letta), sarebbe per aumentare la parte specifica, che oggi è al 7,5% ed è calcolata sul prezzo medio ponderato delle bionde.

Ma tale misura avrebbe potrebbe far salire di parecchio il prezzo, soprattutto delle sigarette meno care: addirittura fino a 40 centesimi al pacchetto secondo le stime citate dal quotidiano capitolino. Senza contare che secondo il Casmef dell'Università Luiss un altro aumento delle accise sortirebbe l’effetto contrario: da 14 miliardi si scenderebbe a 12 miliardi di gettito annuo.

10th Anniversary Of EU Eastern Expansion Nears

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail