Rating sovrano: promosse Grecia e Spagna

Progressi in termini di crescita e competitività in entrambi i paesi periferici dell'Eurozona. Giudizi migliorati appena prima delle elezioni europee.

L'agenzia di rating Fitch ha alzato il giudizio sul debito sovrano della Grecia di una posizione, da "B-" a "B", sempre ad alto rischio speculativo, mantenendo l'outlook stabile, cioè senza intenzione di modificarlo nei prossimi trimestri.

Fitch nota i significativi progressi fatta dal Paese ellenico che tra l'altro ha chiuso il 2013 con un avanzo primario che era uno degli obiettivi chiave del programma di salvataggio predisposto dalla cosiddetta trojka: Unione europea, Banca centrale europea e Fondo Monetario Internazionale.

Altrettanto importante il fatto che negli ultimi quattro anni Atene ha fatto sostanziali passi nella riduzione del deficit pubblico così come la previsione di un rafforzamento della crescita dell'economia greca nel 2014.

L'agenzia Standard & Poor's ha invece alzato il rating sulla Spagna, passato da BBB- a BBB, con outlook (prospettiva di medio-lungo periodo) stabile, sottolineando:

«il miglioramento della crescita e della competitività in seguito agli sforzi per le riforme strutturali fatti dal 2010».

L’agenzia di rating Moody’s a febbraio per l'Italia ha confermato il giudizio a Baa2 (rating medio basso) alzando l'outlook da negativo a stabile.

  rating spagna grecia

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail