Tasse: il Fisco oggi incassa 54,5 miliardi

Carico fiscale record e ingorgo di scadenze per famiglie e imprese. Il ministro dell'Economia Padoan: "Semplificare il sistema".

Il fisco italiano all'incasso: oggi 16 giugno i contribuenti verseranno complessivamente all'erario quasi 54,5 miliardi di euro, secondo i conti fatti dalla Cgia di Mestre.

Scadono oggi infatti i termini di pagamento per la Tasi, nei comuni che hanno deliberato le aliquote, dell'Imu sulle seconde abitazioni e negozi, mentre le imprese dovranno pagare l'Irpef, oltre alle addizionali Irpef, l'Ires (imposta sui redditi pagata dalle società di capitali), l'Irap (Imposta regionale sulle attività produttive) e l'Iva.

Per le imprese sarà l'Ires la tassa più onerosa da pagare per un gettito stimato sui 14,7 miliardi di euro. Ieri pomeriggio il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a "In 1/2 ora" su Rai3 ha spiegato che il governo intende semplificare il sistema fiscale e al contempo combattere l'evasione ma che i blitz dimostrativi come quello di Cortina ai tempi del governo Monti non servono:

"L'evasione non si batte con i blitz ma con la costruzione costante e meticolosa di un rapporto di fiducia con i cittadini, il quale a sua volta richiede trasparenza delle regole, semplicità e chiarezza. L'idea del governo è duplice, semplificare drasticamente il sistema tributario, semplificando la vita del contribuente onesto, e spostare il carico fiscale in modo che alla fine a parità di gettito ci sia più crescita e lavoro".

Intanto oggi famiglie e aziende si troveranno davanti a un ingorgo di scadenze. Dal pagamento dell'Imu e della Tasi, sempre secondo la Cgia, arriveranno 10,8 miliardi di euro, dalle ritenute Irpef dei lavoratori dipendenti e dei collaboratori versate dai datori di lavoro altri 9,7 miliardi di euro.

Scadenze fisco Maggio

  • shares
  • +1
  • Mail