Squinzi: “stiamo morendo di tasse"

Meno tasse e siamo pronti a rinunciare agli incentivi. Questa la sintesi dell’intervento di ieri del Presidente di Confindustria Giorgio Squinzi al Lingotto,  agli stati generali del Nord organizzati dalla Lega. Ma vediamo in dettaglio cosa ha detto Squinzi:

"Dateci minor carico fiscale, stiamo morendo di Fisco. Siamo disponibili  a rinunciare a tutti gli incentivi in cambio di una riduzione della pressione fiscale a carico di imprese e famiglie".

Squinzi è d’accordo con la proposta della Lega di evitare l'accanimento terapeutico nei confronti di imprese che sembrano non avere più  futuro.

Squinzi ha poi ricordato che secondo un recente report di Confindustria:

“l’incidenza della pressione fiscale sulle imprese è del 57% mentre in Germania è venti punti a meno."

E ancora:

"Questo Paese ha vissuto per tre decenni da cicala sprecando molte risorse per sostenere imprese decotte. Siamo disposti a rinunciare agli incentivi, anche perché dei trenta milioni stimati dal rapporto Giavazzi di sostegno alle imprese solo poco più di tre arrivano a quelle private, ma chiediamo come ritorno una riduzione della pressione fiscale".

Il presidente della confederazione industriali ha poi aggiunto di non condividere affatto un altro cavallo di battaglio leghista, cioè il cosiddetto contratto territoriale:


"Il contratto nazionale è ancora importante perché recepisce specificità e autonomia di categorie diverse. Con il contratto nazionale si possono introdurre flessibilità e modi di gestire nuovi. Poi la contrattazione finale si può fare in azienda".


C'è necessità di una politica vera. A partire dalla prossima legislatura, ha detto Squinzi,  bisogna:

"creare le condizioni perche' le imprese possano andare avanti e produrre ricchezza".

 


Il ministro dello Sviluppo Corrado Passera commentando le dichiarazioni del numero 1 di Viale dell'Astronomia ha detto:

"È un discorso molto intelligente, noi abbiamo già cominciato questo lavoro con Confindustria: abbiamo esaminato uno per uno gli incentivi e cercato di vedere se c'è un modo migliore per rendere il sistema piu' competitivo"

Si lavorerà ancora all'agenda Giavazzi?

"Quello è uno dei modi, si sta lavorando. Se Confindustria ha altre idee lavoriamoci insieme".

Foto | © TMNews

 

 

 

 

  • shares
  • +1
  • Mail