Alitalia, Lupi chiede uno sforzo ai sindacati: "O Ethiad o il baratro"

La compagnia di Abu Dhabi ha prospettato 2.251 esuberi.

Da una parte ci sono i 600 milioni di euro che Ethiad mette sul tavolo per salvare Alitalia, dall'altra ci sono i 2.251 esuberi prospettati dalla stessa società di Abu Dhabi. Senza firmare l'accordo sui secondi non arriveranno i primi. Senza esuberi niente soldi e senza soldi sarà il baratro. Questo è il quadro della situazione attuale della trattativa tra la compagnia aera italiana e quella araba.

Il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi, che oggi ha partecipato all'assemblea annulla di Federchimica, ha parlato con i giornalisti del caso Alitalia e delle discussioni con i sindacati che si oppongono agli esuberi ed è stato molto chiaro:

"I sindacati hanno dimostrato fino a oggi grande responsabilità e sanno molto bene che abbiamo due opzioni davanti: c'è finalmente un grande piano industriale di rilancio che porterà Alitalia a essere tra le prime compagnie del mondo e un sistema aeroportuale italiano più forte, o il baratro"

Alitalia, Ethiad, i sindacati e il governo ora stanno lavorando solertemente per trovare una soluzione sugli esuberi e anche i presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo, che molto probabilmente sarà il nuovo presidente di Alitalia, sta cercando di spingere per sbloccare la trattativa.

Il commissario Ue all'Industria Antonio Tajani è invece intervenuto per difendere il progetto di integrazione Alitalia-Ethiad dalla contestazione di Air France. Tajani ha detto che ognuno può presentare i documenti che vuole (con riferimento alla compagnia aerea francese), ma finché la maggioranza del pacchetto azionario resta in Europa valgono le regole europee e per ora sono state ampiamente rispettate e ha sottolineato che si tratta di una compartecipazione a una società in cui la maggioranza è in mano all'Europa e più precisamente all'Italia.

Alitalia-Ethiad questione esuberi con sindacati

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail