L'ANIA replica all'IVASS: prezzi Rc auto -10% in 2 anni

La relazione annuale dell'Associazione nazionale delle imprese assicuratrici.

Secondo il presidente dell'Ania (Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici) Aldo Minucci in due anni i prezzi dell'assicurazione Rc auto sono scesi del 10%:

"Questa riduzione è la chiara dimostrazione che i prezzi elevati della Rc auto non devono considerarsi, per il nostro Paese, un destino ineluttabile".

Minucci oggi, nella sua relazione all'assemblea annuale dell'associazione, ha voluto anche replicare all'allarme lanciato dall'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni (Ivass) qualche giorno fa sul caro Rc auto in Italia: serve una riforma del sistema perché le tariffe per il 95% degli automobilisti sono le più alte d'Europa, alla faccia della liberalizzazione che da noi ha avuto l'effetto di far aumentare i prezzi invece di abbassarli.

Minucci invece ha battuto sul fatto che:

"Dal massimo toccato sul finire dell'estate del 2012, infatti il prezzo medio è diminuito del 10%".

Infatti quando:

"i costi dei sinistri diminuiscono scendono anche i prezzi delle coperture".

La riduzione del costo dei sinistri, ha aggiunto il presidente dell'Ania:

"ha prevalentemente natura congiunturale. In un periodo di crisi economica, infatti, le famiglie hanno ridotto in modo sensibile l'uso dei veicoli; la minore circolazione stradale a sua volta, ha determinato una diminuzione dell'incidentalità".

Negli ultimi due anni:

"la diminuzione del costo dei sinistri è stata pari al 14%, di cui due terzi attribuibili al calo della frequenza dei sinistri e un terzo alla diminuzione delle lesioni lievi".

La riduzione dei prezzi:

"sta proseguendo nel 2014 ed è ragionevole ritenere che il consuntivo di quest'anno evidenzierà un ulteriore significativo calo della raccolta premi, mentre sembra arrestarsi la diminuzione della frequenza dei sinistri".

Con la ripresa economica però:

"i cittadini torneranno a utilizzare di più le auto, ciò comporterà un inevitabile aumento dei sinistri, con un conseguente peggioramento dell'andamento tecnico e una pressione al rialzo dei prezzi"

ha spiegato ancora Minucci. L'Ania ha poi ricordato nella sua relazione che nel 2013 ben 3,5 milioni di veicoli, pari all'8% del totale di quelli circolanti, non ha una copertura assicurativa, dato che è in crescita rispetto al 2012 quando erano 3,1 milioni i veicoli senza assicurazione.

Rc Auto

  • shares
  • +1
  • Mail