Istat: inflazione -0,1% a luglio, ai minimi dal 2009. Deflazione in 10 grandi città

L'inflazione acquisita per il 2014 è allo 0,3%. Per gli alimentari è il calo maggiore da agosto del 1997.

Aggiornamento ore 11.10. Sono dieci le grandi città italiane avvolte nella spirale della deflazione con i prezzi in calo su base annua nei seguenti capoluoghi di regione o provincia autonoma: Torino (-0,4%), Firenze (-0,3%), Bari (-0,3%), Roma (-0,2%), Trieste (-0,1%) Potenza (-0,1%), Ravenna (-0,1%) e Reggio Emilia (-0,1%). Non va certo meglio a Livorno (-0,7%), Verona (-0,5%).

L'Istat conferma che l'inflazione a luglio rallenta ancora. Si tratta del tasso di crescita tendenziale più basso dall'agosto 2009, con il famoso bonus di 80 euro che a tre mesi sua introduzione non ha avuto gli effetti previsti in termini di rilancio dei consumi e dinamica dei prezzi. L'Italia è sull'orlo della deflazione.

Secondo i dati definitivi dello scorso mese l'indice Nic dei prezzi al consumo è calato dello 0,1% rispetto al precedente mese di giugno, salendo - per modo di dire - invece dello 0,1% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. L'inflazione acquisita per il 2014 non si schioda dallo 0,3%.

L'Istat spiega che l'ulteriore rallentamento dell'inflazione a luglio è imputabile soprattutto all'ampliarsi della flessione su base annua dei prezzi dei beni energetici regolamentati, mentre l'apporto fornito da altri raggruppamenti di beni è risultato marginale.

L'inflazione di fondo, cioè al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, scende allo 0,6% dallo 0,7% di giugno e al netto dei soli beni energetici cala allo 0,3% dallo 0,5% precedente.

I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza - il cosiddetto carrello della spesa - sono pure in calo dello 0,3% su base congiunturale ma crescono dello 0,2% annuo. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona sempre a luglio 2014 si sono ridotti dello 0,7% rispetto a giugno e dello 0,6% su base annua, ai minimi da agosto del 1997.

Fiducia-consumatori- luglio 2014

  • shares
  • +1
  • Mail