Irpef locale poco flessibile? Visco risponde al Sole24Ore

ilsole24ore Piove sempre sul bagnato verrebbe da dire. E probabilmente avrà pensato la stessa cosa anche il quotidiano di Confindustria che oggi scrive circa la scarsa flessibilità dell'Irpef locale:

La flessibilità fatica a farsi strada nelladisciplina delle addizionali comunali all'Irpef. Gli elementi che permettono di correggere i problemi legati alle imposte locali (conto pari per single e contribuenti con carichi familiari e, a parità di aliquote,rincari rispetto all'anno scorso maggiori per i redditi più bassi) sono pochi, e laprassi sembra restringerli ulteriormente. Insieme alle nuove aliquote, la Finanziaria 2007 (comma 142 della legge 296/06) consente alle amministrazioni locali di introdurre «una soglia di esenzione in ragione del possesso di specifici requisiti reddituali ».In pratica, come sottolineato anche dalla nota AnciIfel di illustrazione delle misure fiscali per i Comuni, la delibera può stabilire una soglia di reddito sotto la quale l'addizionale Irpef non si paga. Tra i 1.096 enti che hanno varato le aliquote 2007 in tempo per calcolare anche l'acconto sui nuovi parametri (si veda «Il Sole24 Ore» di ieri), però, l'opportunità offerta dalla Finanziaria non ha avuto grande seguito. A decidere di azzerare l'imposta per i redditi più bassi sono stati 139 Comuni e una buona fetta di questi (34, cioè il 24,4%) ha posto l'asticella sotto quota 7.500 euro (per alcuni profili di contribuenti, soprattutto se con familiari a carico, questa soglia rientra nell'area che esclude il prelievo, che automaticamente cancella anche l'Irpef locale). Sono 73 i Comuni che hanno fissato la fascia di esenzione tra 7.500 e 10mila euro, mentre in 32 hanno fatto superare al bonus la soglia dei 10mila. Sei municipi hanno fatto arrivare la "zona franca" sopra i 15mila euro: tra questi il record va a Bolognola (Macerata) dove l'Irpef comunale non si paga sotto i 28mila euro di reddito. Tra i capoluoghi di Provincia,solo Bologna ha imboccato la strada dell'esenzione, "graziando" i redditi sotto 12mila euro (ma va ricordato che nel capoluogo emiliano sono aumentate addizionale comunale e regionale). (leggi l'articolo)

Non si è fatta attendere, infatti, la risposta di Visco che polemizza con il Sole24Ore (leggi la risposta del quasi-ministro)

  • shares
  • Mail