Quel che resta degli Assegni familiari nelle tasche degli Italiani

Assegni familiari disabili "Aprire la busta paga e scoprire che il collega senza figli disabili ha più assegni familiari di te.
E' quanto successo a circa 4mila famiglie italiane in seguito all'ultima Finanziaria." (da Disabili.com)

L'anomalia rilevata nella rimodulazione degli assegni familiari a carico operata dalla Finanziaria 2007 sembra aver colpito i nuclei con persone disabili per le quali non è stato previsto alcun aumento significativo. Se crescono gli importi (a volte raddoppiano persino) per le categorie 11 (famiglie biparentali senza disabili) e 12 (famiglie monoparentali senza disabili a carico) non sembra migliorare di molto la situazione per le categorie comprese tra la 13 e la 19 relative a nuclei con figli inabili, per cui è stato previsto un esiguo aumento in assegno del 15%.

La denuncia è partita da un papà di disabile minorenne il quale ha segnalato che se il tentativo di armonizzazione degli assegni familiari è valso per alcuni, è avvenuta invece una discriminazione palese verso le famiglie con disabili, per le quali è stato introdotto un aumento del 15% del contributo indistintamente dallo scaglione di reddito!

Ne consegue - comunica il contribuente denunciatario - che per moltissimi casi gli assegni familiari percepiti dalle famiglie con disabili sono piu' bassi.

Alcuni esempi:
Famiglia di 3 persone (2 genitori + 1 figlio) - Reddito annuo lordo 37.500 €


  • se figlio disabile prende 17,81 € al mese

  • se figlio normalmente abile prende 42,71 € al mese

  • differenza 24,90 € al mese in meno

Famiglia di 4 persone (2 genitori + 2 figli) - Reddito annuo lordo 40.000 €


  • se figlio disabile prende 45,74 € al mese

  • se figlio normalmente abile prende 71,33 € al mese

  • differenza 25,59 € al mese in meno

Nel complesso sembra proprio che tra nuove addizionali Irpef (aliquote comunali presentate al 15 febbraio) e meccanismi di detrazione per il calcolo dell'imposta si stia registrando un rincaro progressivo sull'anno fiscale precedente, accentuato per le famiglie numerose. Secondo i dati del sole 24 Ore infatti i nuclei biparentali con coniuge e figlio a carico il rincaro medio oscilla tra i 106 (reddito a 20.000 Euro) e i 124 Euro (reddito a 40.000 Euro), per sfiorare i 190 Euro nel caso di tre figli a carico!

Risponde critico il ministro Rosy Bindi che ammettendo l'aumento dell'imponibile derivante dal passaggio del sistema delle deduzione a quello delle detrazioni, sostiene a spada tratta l'effetto benefico dei nuovi assegni familiari per nuclei con redditi a 40.000 Euro con 2 figli a carico, per il 67% dei quali si è verificato invece un effettivo risparmio.

Il Sole 24 Ore conclude la diatriba ribadendo che il nuovo sistema di prelievo annulla le differenze tra famiglie con familiari a carico e famiglie senza "carichi" oltre a diminuire i vantaggi di risparmio prospettati in finanziaria per via delle nuove aliquote sulle addizionali comunali in crescita.

Se il risparmio effettivo rimane un arcano difficilmente calcolabile se non su singolo caso contributivo, quel che rimane certo è una effettiva e reiterata discriminazione verso le famiglie con disabili!

  • shares
  • +1
  • Mail